Gli studenti vincitori del contest di Fondazione Agnelli e Repubblica@Scuola

Martina Orsatti, 12 anni, frequenta la scuola media all’istituto Chiossone di Arenzano (Genova); Giulia Antonacci, 15 anni, il liceo scientifico al Fermi di Bari; anche Alessandro Cafaro, 15 anni, fa il liceo scientifico, al Mercalli di Napoli.

Sono loro i vincitori del contest “Il Futuro è – Come vorrei la scuola tra 50 anni” promosso da Fondazione Agnelli e Repubblica@Scuola. I tre studenti sono stati scelti fra oltre 650 partecipanti da tutta Italia, che hanno raccontato in un breve testo come immaginano e sognano la scuola del futuro.

Insieme a una loro docente, Martina, Giulia e Alessandro sono stati premiati nei giorni scorsi a Roma nel corso di una visita alla redazione nazionale di La Repubblica. Hanno ricevuto un Kindle con una selezione di narrativa sul futuro, da Tommaso Moro a Cormac McCarthy. Anche le loro scuole riceveranno dei libri sul futuro, per la biblioteca.

Ciascuno dei tre studenti ha poi girato una videoclip, dando voce e immagine alle proprie idee su come sarà e dovrà essere la scuola di domani.

Le videoclip saranno presto visibili online su Repubblica@Scuola, su YouTube e sul portale Il Futuro è, un’iniziativa della Fondazione Agnelli per il proprio Cinquantenario di attività.  Nel darci la propria visione del futuro, Martina, Giulia e Alessandro saranno in compagnia in buona compagnia: da Lorenzo Jovanotti a Melinda Gates, da Bebe Vio a Justin Trudeau, da Fabiola Gianotti a Elon Musk, e a tutte le altre 47 persone intervistate, per lanciare sguardi curiosi e stimolanti sull’Italia e il mondo fra 50 anni.

Una menzione speciale e relativo premio sono stati anche assegnati a Rania Imtiaz che frequenta la scuola media presso l’Istituto Italo Svevo di Fontanafredda (Pordenone).