Un contributo per realizzare gli interventi necessari a rendere immediatamente abitabili 50 alloggi sfitti nell’area metropolitana torinese così da accelerarne l’assegnazione a chi ne ha bisogno

E’ stato sottoscritto oggi presso la sede dell’ Agenzia Territoriale per la Casa del Piemonte Centrale un protocollo d’intesa che stabilisce i termini di una collaborazione tra l’ATC e la Fondazione Agnelli riguardante l’area metropolitana torinese. In base all’accordo, firmato nell’occasione dal Presidente dell’Atc Marcello Mazzu’ e dal Vice Presidente della Fondazione Agnelli John Elkann, la Fondazione Agnelli metterà a disposizione dell’Agenzia una somma pari a € 100.000 da destinare all’esecuzione di necessari interventi tecnico-impiantistici su abitazioni Atc attualmente sfitte e in manutenzione, in modo da consentirne la rapida riassegnazione.

In particolare, la somma messa a disposizione – che potrà essere elevata di ulteriori € 5.000 qualora si rendesse opportuno per completare i lavori programmati – permetterà di rendere riassegnabili non meno di 50 alloggi rilasciati nella disponibilità dell’Agenzia a fine contratto (i cosiddetti “alloggi di risulta”), ubicati nella città di Torino e nei comuni limitrofi dell’area metropolitana.
Gli interventi – che prevalentemente riguarderanno la sicurezza di impianti elettrici, per la cottura dei cibi e del  riscaldamento – avranno inizio immediato e consentiranno di riassegnare i primi alloggi nel mese di dicembre 2016; i lavori sulla totalità dei 50 alloggi si concluderanno entro il 30 aprile 2017. A mano a mano che i lavori saranno completati in ciascun alloggio, l’Atc li metterà a disposizione dei Comuni per l’assegnazione.

Il Presidente dell’Atc Marcello Mazzù ha commentato: “Velocizzare la filiera degli alloggi sfitti per renderli nuovamente abitabili nel più breve tempo possibile è una delle priorità del mio mandato come presidente di questa Agenzia. Purtroppo le risorse a nostra disposizione per interventi di manutenzione sono sempre più esigue: per questo desidero ringraziare la Fondazione Agnelli, non solo per aver indirizzato un generoso contributo ad Atc ma anche per averlo voluto destinare al “pronto intervento” delle case destinate a famiglie in difficoltà”.
Il Vice Presidente della Fondazione Agnelli John Elkann, sottolineando il carattere innovativo di questa collaborazione fra pubblico e privato nel campo della solidarietà sociale, ha dichiarato: “Nell’anno in cui celebriamo il 50° anniversario della Fondazione Agnelli, abbiamo deciso di raddoppiare il nostro budget per le iniziative di solidarietà sociale e di beneficenza, con un’attenzione particolare per il territorio torinese. Dopo aver avviato diversi progetti in questo ambito, siamo felici di annunciare oggi questa collaborazione con l’ATC, che potrà dare un significativo contributo per alleviare il disagio di molte famiglie, consentendo loro di avere presto una casa dove vivere.