La Fondazione Agnelli ha assegnato quattro borse di studio post lauream da 6.000 euro

 

Barbara Arvani, Andrea Palladino, Alberto Portigliatti Pomeri e Nicol Rotulo sono i vincitori dell’edizione 2014 delle “Borse di Studio Ing. Vittorino e Dr.ssa Zita Pollo” del valore di Euro 6.000 ciascuna destinate all’iscrizione a un corso di studio post lauream in materie scientifiche e tecnologiche.

 

 

Le borse hanno origine da un fondo costituito con lascito testamentario e sono riservate ai figli/e di dipendenti in attività o in quiescenza di società dei gruppi Fiat Chrysler Automobiles (FCA) e CNH Industrial con sede legale in Italia.

 

 

Barbara Arvani, 27 anni, nata a Mantova, laurea magistrale in Fisica all’Università di Modena e Reggio Emilia, frequenta la Scuola di dottorato “High Mechanics and Automotive Design & Technology” presso l’Università di Modena e Reggio Emilia ed è Ph.D. Visiting Student presso University of Wisconsin-Madison (Usa). Il padre Achille è dipendente presso lo stabilimento Iveco di Suzzara (Mn).

 

 

Andrea Palladino, 29 anni, nato a Campobasso, laurea magistrale in Fisica all’Università dell’Aquila, frequenta il Ph.D. in Astroparticle Physics al Gran Sasso Science Institute – Center for Advanced Studies – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Il padre Antonio era dipendente dello stabilimento Fiat di Termoli, ora in pensione.

 

 

Alberto Portigliatti Pomeri, 27 anni, nato a Giaveno (To), laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia all’Università di Torino sede AOU San Luigi Gonzaga, frequenta la Scuola di specializzazione in Psichiatria all’Università di Torino sede AOU San Luigi Gonzaga e utilizzerà la borsa per un soggiorno di formazione all’estero. Il padre Giangiuseppe era dipendente del Centro Ricerche Fiat di Orbassano, ora in pensione.

 

 

Nicol Rotulo, 26 anni, nata a Bolzano, laurea magistrale in Psicologia Clinica-Dinamica all’Università di Padova, è iscritta alla Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicodinamica di Trento. Il padre Luca è dipendente della sede Iveco di Bolzano.

 

 

La Fondazione Giovanni Agnelli si complimenta con i quattro vincitori e ringrazia tutti i candidati che hanno partecipato al bando di concorso, formulando loro i migliori auguri per il proseguimento della loro carriera accademica e professionale.

 

 

In via eccezionale e al di fuori del bando Pollo 2014, la Fondazione Agnelli ha deciso di continuare sostenere il percorso di Roberto Rabbeni, vincitore di una borsa Pollo 2013, che ora frequenta il Dottorato di ricerca in Energia e tecnologie dell’informazione dell’Università di Palermo ed è Ph.D. Visiting Student presso University of Nottingham (UK), assegnandogli un contributo di Euro 3.000.

 

 

Il prossimo bando delle “Borse di studio Ing. Vittorino e Dr.ssa Zita Pollo” sarà reso pubblico nell’autunno 2015.