La Fondazione Agnelli ha assegnato cinque borse di studio post lauream da 6000 euro

Clara Grazian, Danila Penon, Maximiliano Puccio, Roberto Rabbeni e Rossella Rotondo sono i vincitori dell’edizione 2013 delle “Borse di Studio Ing. Vittorino e Dr.ssa Zita Pollo” del valore di Euro 6.000 ciascuna, destinate alla partecipazione a un corso di studio post lauream (master, dottorato di ricerca, Ph.D e affini) in discipline scientifiche e tecnologiche.
Le borse hanno origine da un fondo costituito con lascito testamentario e sono riservate a figli di dipendenti del gruppo Fiat, in servizio o in quiescenza.
Anche l’edizione di quest’anno ha visto la partecipazione di un numero elevato di candidati, la maggioranza dei quali con un curricolo accademico di alto profilo.
Clara Grazian, 28 anni, nata a Torino, laurea magistrale in Scienze Statistiche all’Università Sapienza di Roma, Master in Mathématique de la Modélisation et de la Décision all’Université Paris-Dauphine, frequenta il Ph.D. in Mathématique presso il Ceremade dell’Université Paris-Dauphine.
Danila Penon, 27 anni, nata a Avellino, laurea magistrale in Biologia a Indirizzo Biosanitario all’Università del Sannio, frequenta il corso di dottorato in Biochimica e biologia cellulare e molecolare dell’Università di Napoli Federico II, svolgendo ricerca presso l’Istituto Nazionale Tumori – Fondazione Pascale di Napoli.
Maximiliano Puccio, 24 anni, nato a Torino, laurea magistrale in Fisica all’Università di Torino, frequenta il dottorato in Fisica e astrofisica all’Università di Torino, nell’ambito del quale ha partecipato e  parteciperà a periodi di attività di ricerca presso il CERN di Ginevra e il GSI (Gesellschaft für Schwerionenforschung) di Darmstadt.
Roberto Rabbeni, 26 anni, nato a Petralia Sottana (PA), laurea magistrale in Ingegneria dell’Automazione all’Università di Palermo, frequenta il dottorato in Energia e tecnologie dell’informazione all’Università di Palermo.
Rossella Rotondo, 25 anni, nata a Cassino (FR), laurea magistrale in Biologia molecolare e cellulare all’Università di Pisa, frequenta il dottorato di ricerca in Biochimica e biologia molecolare all’Università di Siena, svolgendo ricerca sulle cellule tumorali.

La Fondazione Giovanni Agnelli si complimenta con i cinque vincitori e ringrazia tutti i candidati che hanno partecipato al bando di concorso, formulando loro i migliori auguri per il proseguimento della loro carriera accademica e professionale.
In via eccezionale e al di fuori del bando Pollo 2013, la Fondazione Agnelli ha deciso, inoltre, di continuare sostenere l’eccellente percorso accademico di Claudio Falco, vincitore di una borsa Pollo 2012, che frequenta il Ph.D presso il CAPE (Center for Advanced Photonics and Electronics) presso University of Cambridge, assegnandogli un contributo di Euro 3.000.

Il prossimo bando delle “Borse di studio Ing. Vittorino e Dr.ssa Zita Pollo” sarà reso pubblico nell’autunno 2014.